Chanel Iconic Bags

©5xpro IMG_3401© copyWhat do you know about one of the most legendary accessories such as the Chanel 2.55 bag? It’s one of the items that you will dream to have (or if you’re lucky you just own one!) for all your life! It’s so fab in its simplicity, its pureness in the material and in the design. But what is the origin of this iconic, and not only it, bag? So with this post I want to share with you its history. It’s called Chanel 2.55 because of the month, February, and the year, 1955, in which was created by the avant garde mind of Mademoiselle Coco. It’s made only of leather and its lining is burgundy in the classic model. The texture of the leather is really characteristic because it’s quilted to create a pattern with rhombus. It was ideated after the Second world war in order to respond at the needs of women of that time: practicality ad comfort. Karl Lagerfeld proposed again this model in 2005. Next he designed a new version of this bag with some additions: a leather band inserted in the chain of the shoulder strap, a change of the lock that from the “mademoiselle lock” made of a metal rectangle to the “C lock” made of the double C of the logo.
Every years we can see a new edition of this classic style from the Runway Lucky Charms, with all the charms of the history of the maison, to te last one with a printed palette of colors!

…It’s said that:

The quilted fabric is the one that Coco used to see at the stable boys of the horse races she saw;

The burgundy for the lining was the color of the uniform of kids in her orphanage;

The chain was the same that watchmen of the same orphanage wore to keep the keys.

 

Stay tuned for more fashion history of the most iconic items!

Con il post di oggi voglio condividere un po’ di storia che si nasconde dietro alla nascita di accessori cult come l’iconica 2.55 firmata Chanel. Una di quelle tante borse che si sognano per una vita! Questa borsa riesce a farci innamorare con la sua semplicità nei materiali e nelle linee, ma quanto sappiamo di lei? Com’è nata la Chanel 2.55? Innanzitutto il suo nome deriva semplicemente dal mese, febbraio, e l’anno, 1955, in cui è stata ideata da Mademoiselle Coco. Il suo fascino dato appunto dalla sua essenzialità non è casuale, Coco Chanel la disegnò all’insegna delle esigenze di una donna in carriera, moderna (seppur negli anni ’50) e quindi all’insegna della: praticità, dinamicità e comodità. Interamente in pelle trapuntata crea un pattern in rilievo a rombi, il matellassè, l’interno originario era di colore esclusivamente bordeaux e la chiusura quella che viene definita “mademoiselle lock” un semplice fermo rettangolare metallico. Nel 2005 Karl Lagerfeld la ripropose in commercio e si dedicò alla sua reinterpretazione dando vita alla sua gemella che insieme passerà alla storia: la Chanel 2.88. Le differenze non sono molte, Lagerfeld ha aggiunto solo qualche dettaglio: un lembo in pelle che si intreccia alla catena della tracolla e la chiusura “C lock” con la doppia C del logo. Ogni anno, in ogni collezione, ce ne viene proposta una versione nuova in edizione limitata, dalla Runway Lucky Charms con applicati tutti i più tradizionali charms simbolo della maison, fino all’ultimissima con stampato una tavolozza di colori!

…Si dice che:

Il tipico matelassé della borsa si ispiri ai giubbotti dei garzoni di scuderia visti da Coco nelle piste da corsa;

L’interno di un color bordeaux si ispira alle divise dei bambini dell’orfanotrofio che Coco frequentava da piccola;

La fattura della catena ricordava a Coco i portachiavi dei guardiani dello stesso orfanotrofio.

A presto con altre storie di altri iconici accessori,

A.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...